• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Appello: “…affinché anche Asti possa vivere il vento di cambiamento!”

Noi sottoscritti, semplici cittadini elettori, simpatizzanti e militanti delle forze politiche del centro sinistra e della sinistra, animatori di associazioni ambientaliste, di coordinamenti e movimenti per la difesa dei beni comuni, per la difesa e la valorizzazione della dignità delle persone, per la difesa del lavoro e della dignità nel lavoro,

Ci appelliamo

 Alle forze politiche del centro sinistra e della sinistra affinché anche Asti possa vivere il vento di cambiamento che si è respirato nel Paese in occasione dei recenti referendum e delle elezioni amministrative Continua a leggere

Annunci

Fare politica

Cari GC
Cosa pensate di questo articolo sui toni “poetici” del fare politica? Cos’è fare politica? Cos’è fare politica fuori delle istituzioni? Si può quando si è nelle istituzioni essere ancora poeti? E’ così necessario stare nelle istituzioni a qualunque costo?
“Ma la retorica di Vendola non fa breccia soltanto nel Pd, ma anche nella Fds e nel Prc, dove l’area Essere Comunisti lavora alacremente al sostegno (in maniera più o meno ufficiale) della sua candidatura, come testimoniato sia dalla partecipazione di Nichi alla festa di Castell’Arquato e agli elogi rivolti a Nichi da Burgio e Claudio Grassi su Liberazione e blog vari. Il richiamo del governismo continua ad avere successo anche su chi, per anni, ha criticato le posizioni di Vendola sempre più lontane dalle idee comuniste: di fondo, rimane comune la volontà di essere presenti ad ogni costo nelle istituzioni, senza se e senza ma, per un pugno di istituzionali.”
Tiziana Valente

La riorganizzazione ed il fine estate dei Giovani Comunisti Asti

Proprio in questi giorni, con la nostra IV Riunione Organizzativa dei Giovani Comunisti, vediamo culminare questo primo passo del nostro processo di rivitalizzazione e apertura a nuova militanza e contemporaneamente vediamo nascere l’occasione di portare avanti un vero e proprio “piano di iniziative” che da Settembre assorbirà il nostro tempo ed il nostro impegno.

“Unità Radicamento Conflitto” sono le parole d’ordine dell’ultima Conferenza Nazionale dei G.C. che noi adatteremo alla realtà di Asti e che guideranno il nostro agire. Nonostante le notevoli difficoltà di una riorganizzazione e le oscure trame che l’antipartitismo generalizzato ed indiscriminato tesse nelle teste dei giovani meno politicizzati e meno informati, possiamo orgogliosamente affermare di aver trovato un riscontro positivo in chi si avvicina a noi ora e per la prima volta; voglia di fare e partecipazione apprezzabili…Se son rose (rosse) fioriranno!

E ora, per arrivare alla Festa Rossa , quale migliore occasione di questa per collaudare la nostra base di forze e per continuare a farci conoscere e apprezzare? Intendiamo lanciare infatti in occasione della Festa una delle nostra primissime campagne: un autofinanziamento tramite raccolta (ora tra i partecipanti alla festa, in futuro in modo permanente) e futura vendita a prezzo molto contenuto di libri usati, cosa che ci permetterà di avere mezzi per portare avanti future e più lodevoli iniziative. Pensiamo ad esempio al volantinaggio per la manifestazione FIOM del 16 ottobre, ad inserirci nelle scuole di Asti, a promuovere una campagna informativa astigiana pro Cuba e la Revoluciòn che contrasti la disinformazione convenzionale occidentale in malafede e anticastrista…e tante altre cose.

Quindi, compagni/e e amici/he, speriamo di vedervi tutti alla Festa Rossa: buon cibo, bei dibattiti e occasioni di crescita e l’opportunità di dare una mano, portando libri che non sapete più dove tenere, a questo gruppo giovanile in crescita!

Hasta siempre