• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Istruzione e Cultura: difendiamo il Futuro!

“Proseguono le iniziative pubbliche che affrontano le tematiche più significative del programma elettorale di Giovanni Pensabene, candidato a Sindaco per le prossime amministrative del comune di Asti.
Venerdì 20 aprile, alle ore 21.00, presso la Casa del Popolo in via Brofferio n° 129/131 verranno affrontate le questioni astigiane relative ad istruzione, formazione, cultura.
Alla tavola rotonda, dopo un introduzione di Giovanni Pensabene, parteciperanno Dalia Moretto, Jacopo Perosino, Diego Mazzucco, Gino Caron e la sottoscritta, che apriranno il dibattito a cui tutti potranno partecipare con domande ai relatori, al nostro candidato sindaco, con interventi a scaletta libera.
Strutture edilizie e sicurezza nelle scuole, integrazione dei soggetti in situazione di handicap e degli stranieri, università, prospettive per la riorganizzazione delle scuole materne, elementari e medie, spazi per la cultura, diritto allo studio saranno l’oggetto principale della discussione tra il pubblico, Giovanni Pensabene e i candidati presenti. “

Tina Casamento – Dirigente Scolastico L. Classico Alfieri e capolista Federazione della Sinistra Continua a leggere

Lettera dei GC a Comune e Provincia

Sindaco Galvagno,

Presidente della Provincia Armosino,

Vi scriviamo, confidando molto nell’utilità di questa lettera, per sollecitare la vostra attenzione su fenomeni e necessità che gli studenti di alcuni istituti superiori pubblici astigiani vivono come molto rilevanti e molto pressanti.

Da un’indagine accurata su un vasto campione di studenti che, come Giovani Comunisti, abbiamo condotto in alcuni istituti superiori astigiani (ad oggi Liceo Classico Alfieri, Istituto Monti e Liceo Scientifico Vercelli), emergono in modo  particolare un senso di rabbia e sconforto dovuti all’inadeguatezza delle strutture che ospitano gli studenti e le studentesse ogni giorno (per quattro, cinque, sei ore al giorno), per 6 giorni la settimana, per un minimo di cinque anni della loro vita. Le lamentele vanno dallo stato di degrado quasi totale dell’Alfieri, ai termosifoni spenti in inverno al Monti, ai bagni scrostati e rovinati di quasi tutti gli istituti superiori, alla voglia di poter usare questi spazi anche fuori dall’ordinario orario di lezione. Continua a leggere

Analisi dei questionari del Monti!

Lunedi presso la sede di Rifondazione di Asti si è tenuta la conferenza stampa con i giornali locali. L’argomento è stato il risultato dei questionari diffusi nelle scuole dai GC.
Martedì è uscito un’articolo su La Nuova Provincia e mercoledì su La Stampa, venerdi dovrebbe uscire sulla Gazzetta d’Asti.

Ecco l’analisi dei questionari distribuiti al Monti.

Similmente ai dati raccolti al Liceo Classico risulta che, per i ragazzi del Monti, chi si occupa maggiormente dei problemi dell’istituto sono principalmente il Dirigente scolastico e il Consiglio d’Istituto. Provincia, Comune e Regione sono secondari ed ultimo il Ministero della Pubblica Istruzione.

Continua a leggere

Parole d’ordine

Durante gli ultimi comitati nazionali del PRC si è stabilito una sorta di programma su cui puntare.
Pochi punti essenziali sviluppati in modo pratico, specificando dove trovare i
soldi e dove investirli. Al più presto dettagli tecnici ed approfondimenti.

1)SOSTEGNO AL REDDITO:
Con una tassa patrimoniale dello 0,5% sui redditi superioni agli 800.000 euro e dell’1% su quelli superiori ai 2 milioni di euro si possono  trovare i fondi per garantire immediatamente un reddito sociale di 500 euro mensili per chi è  senza lavoro e ridurre le tasse a lavoratori e pensionati: redistribuiamo il reddito a favore dei meno abbienti!

2) STABILIZZAZIONE DEL PRECARIATO:
Tagliando gli stipendi dei Parlamentari, le consulenze dorate agli enti e le società inutili  si può iniziare da subito con la stabilizzazione dei  dipendenti pubblici. Per arrivare in un futuro prossimo ad una più generale stabilizzazione.

3)CREAZIONE DI POSTI DI LAVORO:
Bloccando le grandi opere inutili e costose si possono utilizzare i fondi per  investire su: trasporto pubblico per una mobilità sostenibile,  energie rinnovabili,  risparmio energetico e riassetto idrogeologico del territorio.

4)SCUOLA, UNIVERSITA’ , RICERCA E CULTURA:
Le strutture del Sapere pubblico e della ricerca sono potenziabili investendoci molti più soldi pubblici che sono recuperabili tagliando le spese militari. Scambiamo morti e guerra con una formazione culturale pubblica più pregiata e sicura!

5)BLOCCO DELLE DELOCALIZZAZIONI:
Facendo restituire alle imprese che delocalizzano tutte le agevolazioni e i finanziamenti pubblici ricevuti.

Sono rimasto molto colpito da quante cose racchiudono questi  brevi punti. Cinque problemi che possono essere risolti tagliando gli sprechi di questo sistema malato. Sprechi che un governo di Sinistra potrebbe eliminare subito. Sintesi allo stato puro.

Luca Rondoletti

Prima volantinata “congiunta” Giovani Comunisti Asti / Progetto Sherwood

Nella mattinata di mercoledì gli studenti di alcune scuole astigiane hanno trovato al loro arrivo a scuola ragazzi e ragazze che gli porgevano questo volantino. Continua a leggere

Il Tempo si “innamora” di noi e per tre giorni di fila ci dedica articoli e pagine di critica grottesca!

Lunedì: Il volantino dei compagni 2.0 di Torino!

Mario Sechi, “uno che ci vede bene” per dirla come i GC di Torino, si esibisce in un articolo a sua firma arricchito dagli immancabili commenti dei suoi referenti.  Un esempio di miopia verso i reali problemi del paese, una stigmatizzazione di una ragazzina da cartone Manga per nascondere agli occhi di benpensanti e moderati i nostri contenuti, le critiche alla riforma e al sistema politico ed economico che sta dietro alla riforma Gelmini.

Gli studenti hanno occhi per vedere, cervelli per non fermarsi alla superficiale e mistificatrice analisi de Il Tempo. (ammesso che qualche studente lo compri o legga)

Continua a leggere

INCHIESTA NELLA SCUOLA II

Pubblico la seconda versione del questionario.

Manca la parte specifica per ogni istituto, in particolare quella riferita al liceo classico.

Aggiungete domande che possono portare alla luce la realtà dei ragazzi nelle scuole.

Consiglio per i ragazzi: pensate a quali sono i vostri problemi a scuola, in classe, con i compagni o con i professori e poi elaborate una domanda su questo…

Continua a leggere