• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Galvagno, le opposizioni e la guerra

Ieri sera, faticosamente, anche grazie alla collaborazione dell’opposizione consiliare, qualche cosa si è ottenuto. L’asse portante, naturalmente, è stata la mobilitazione, in primis quella facente capo al coordinamento Asti est e alle famiglie occupanti di via Allende e via Orfanatrofio, ma anche quella dei compagni e delle compagne di Rifondazione Comunista, della Federazione della Sinistra e della Casa del Popolo. Il parziale successo, le parziali risposte sul tavolo delle emergenze e sugli aumenti delle tariffe comunali, va difeso ed è stato ottenuto solo grazie alla forte mobilitazione. Sappiamo della capacità di questa maggioranza di scappare e di tergiversare sugli impegni presi. Solo se le associazioni e i partiti presenti ieri sera sapranno mantenere alto il livello di mobilitazione potremo sperare di ottenere qualche risultato concreto. Continua a leggere

Nessuno dorma in strada! Pranzare & lottare!

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA – SINISTRA EUROPEA

Federazione Provinciale di Asti

Via Garetti, 65/67   cap:   14100 – ASTI           telefono:   0141  349 70

www.prc-asti.org E-mail:  rifondaasti@virgilio.it C. F. 92023790055

 

Il Coordinamento Asti Est denuncia da tempo l’insensibilità umana e sociale di Verrua e della Giunta Galvagno. L’Assessore ai Servizi Sociali (sono previsti ingenti tagli di bilancio nel suo settore, già fragile) è sempre stato chiaro . Dormitorio pubblico di cui, peraltro, è prevista la chiusura. Verrua ha dichiarato in Consiglio Comunale che nessun cittadino – ancorché sfrattato – dorme finora sotto i ponti.

<Ma se questo è vero – dice il Segretario del PRC, Massimo Di Antonio – lo si deve solamente alle pratiche di disobbedienza civile messe in atto da alcune famiglie: non è stato certo il suo impegno ad evitare questo esito; anzi. Egli si comporta eludendo i problemi; gli stranieri tornino a casa loro, gli indigeni se sono poveri è colpa loro che non hanno ‘intraprendenza’ … >. <Rammento – aggiunge – che, in Italia, il 5% di coloro che anno contratto un mutuo casa, non riescono più a pagarlo; a causa della crisi rischiano di vanificare anni di sacrifici, altro che ‘audacia’ …>.

Rifondazione Comunista vuole riconoscere la valenza sociale e politica di chi ha saputo “prendere in prestito” immobili pubblici inutilizzati (Via Allende e Via Orfanotrofio) per denunciare il problema alla città e ai suoi amministratori. Invita le Associazioni ed i cittadini ad apprezzare, condividere e solidarizzare con questo metodo di lotta non violenta.

<Da parte nostra – aggiunge Nicolò Ollino, dei Giovani Comunisti – abbiamo deciso di offrire un pranzo a queste famiglie in difficoltà: ci auguriamo sia di buon auspicio per il 2011. Non ci si può piegare di fronte a questo stato di cose – prosegue –; pertanto il 30 Dicembre allestiremo un momento di serena convivialità, in collaborazione con il Centro Culturale San Secondo e le Cooperative La Strada e No Problem.

L’Ufficio Stampa PRC-SE

 

Pranzare & lottare Continua a leggere