• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Uno sguardo d’altri tempi

Squilla il telefono. E’ mia madre. “Hanno rapito Vittorio Arrigoni”. E’ intanto le viene da piangere. Lei che è una donna si può commuovere per prima. Lei che è una madre. Lei che lo sa già, se lo sente che i post di Arrigoni non verranno più aggiornati. Sa che a Gaza mancherà qualcuno, la prossima volta che Israele deciderà di bombardare il popolo palestinese e i suoi bambini. Arrigoni non scriverà più sul Manifesto, non collaborerà con Peace Reporter, non sorriderà e non potrà più commuoversi. Restano un sacco di cose, a noi che siamo lontani. I suoi articoli, i reportage, le interviste, gli appelli a sostegno di Emergency. Continua a leggere

Lo sguardo del leghista

“Con quello sguardo un po’ così, quell’espressione un po’ così” che hanno i leghisti quando non capiscono. E quando non capiscono, i leghisti?Per dirla tutta molto spesso, è risaputo.

Naturalmente sarebbe fuorviante trattare un argomento di siffatta levatura senza tracciare almeno  due linee di distinzione. La prima ad esempio separa il militante della base dal dirigente di partito. Continua a leggere