• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Primarie delle idee e democrazia partecipata

Le primarie delle idee vogliono essere un modo per declinare insieme ai cittadini astigiani le priorità per amministrare il nostro Comune. Non già quindi una finta scelta tra candidati diversi con programmi fotocopia come le primarie che fanno altri ma la possibilità, intorno a un candidato con esperienza amministrativa, designato dalle forze politiche della sinistra, di concorrere a definirne il programma elettorale. Le primarie delle idee non saranno la raccolta acritica di un’elencazione di desiderata irrealizzabili e magari tra loro confliggenti ma la composizione collettiva di una “tela” inserita in una cornice programmatica condivisa. La cornice che proponiamo agli astigiani è la seguente: Continua a leggere

Annunci

“Botta e risposta” completo (ed in aggiornamento) Pensabene/Bosia

Dal fondo alla cima, dal basso scorrendo verso l’alto potete trovare i vari passi di questo botta e risposta. Continua a leggere

Pensabene si presenta come Candidato alle comunali 2012

Martedì 6 dicembre 2011, ore 17,00 nella sede del PRC di via Garetti, alla presenza di un folto gruppo di giornalisti di Nuova Provincia, Gazzetta d’Asti, Prima Radio e AtNews, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco per la coalizione di liste di cittadini, esponenti di associazioni, giovani, esponenti politici di sinistra e sindacali che si va formando attorno alla Federazione della Sinistra: Giovanni Pensabene. Continua a leggere

STOP AL CARO PARCHEGGI! E’ un furto! Presidiamo il comune!

Chi ha girato per Asti negli ultimi tempi si sarà sicuramente accorto della miriade di manifesti con su scritto “NESSUN AUMENTO CON L’ABBONAMENTO”.  1,50 euri! Per questa cifra voglio almeno parcheggiare in casa di Galvagno.

Non facciamoci prendere per il culo!

Prima volantinata “congiunta” Giovani Comunisti Asti / Progetto Sherwood

Nella mattinata di mercoledì gli studenti di alcune scuole astigiane hanno trovato al loro arrivo a scuola ragazzi e ragazze che gli porgevano questo volantino. Continua a leggere