• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Futuro, lavoro e dignità

Durante gli ultimi comitati nazionali del PRC si è stabilito una sorta di programma su cui puntare.

Pochi punti essenziali sviluppati in modo pratico, specificando dove trovare i soldi e dove investirli.

Tutto questo per definire come un partito che è fuori dal parlamento può provare ad influenzare la condizione delle lavoratrici e dei lavoratori rompendo anche il senso di impotenza in cui ci si ritrova. Continua a leggere

Annunci

Moderatismo VS estremismo cap. I

Quante volte abbiamo sentito dire “no no io non sono un’estremista!” (lungi da me!) “Io sono un moderato, gli estremismi sono tutti sbagliati!”. Estremista di che? Rispetto a che? E moderato che diavolo vuol dire? Sono sicure queste persone che sia il moderatismo la giusta soluzione a questa situazione impastata e brutta, anticostituzionale e per certi versi eversiva, che sta vivendo l’Italia?

Quante risposte mi tocca dare. Ci chiamano estremisti quasi ad esorcizzare un male strano ed esotico dalle loro menti! L’estremismo, cioè la nostra azione politica per come la vedono loro, porta a qualcosa di male e destabilizzante secondo i più, qualcosa da allontanare e sicuramente da non premiare mai con il proprio voto, figurarsi con la militanza. Continua a leggere

20 anni di centrosinistra in 5 minuti!

Dopo tutta la storia di Beautiful in 6 minuti eccone un’altra.

Cosa sia successo a Rifondazione dopo che Vendola ha fondato SeL non è dato sapere e di Ferrero manco l’ombra. Non è aggiornato alla Federazione della sinistra o non è rilevante?

C’è anche quello Berlusconi-Fini.

Mi piacerebbe ci fosse quello Berlusconi-ladro e quello sul Capitalismo.

Sono ben accette precisazioni storiche.

Occhio ai vostri intellettuali

La verità è sempre rivoluzionaria (Antonio Gramsci)

In democrazia nessun fatto di vita si sottrae alla politica (Gandhi)

Questi due aforismi sono un promemoria.

In quello sporco ed unto calderone che è facebook ho trovato il video

in cui Vittorio Arrigoni, inviato de Il Manifesto a Gaza (cioè uno con testa, cuore e palle), risponde a Saviano sull’argomento Israele-Palestina.

Sull’argomento ci sarebbero ore ed ore di discussione, sono stati scritti miriadi di libri. L’idea che mi sono fatto è che gli ebrei Israeliani stanno sistematicamente facendo guerra ai Palestinesi (dagli inizi del 1900).

Non voglio fare un processo a  Saviano né ad Israele di cui potrete trovare fatti e discussioni nei link e di cui parlerò in seguito.

Quello che voglio dire è che bisogna fare attenzione a chi si ascolta, a quegli intellettuali che sono un simbolo per questa o quella cosa . La cosa migliore da fare in questi casi è diffidare, informarsi da sé sui fatti, farsi un’opinione e poi confrontarsi. Questa è buona cosa anche se faticosa e difficile.

Un altro punto importante è il linguaggio, il modo in cui sono dette le cose. Per esempio Beppe Grillo che parla, ti convince di tutto quello che dice anche se spara una marea di cacchiate. Impasta tutto, mette inseme cose che non c’entrano niente tra di loro.

Ultima cosa. Non si può essere monotematici (Travaglio- giustizia, Saviano-mafia, ecc…) Viviamo in una società complessa che ha molti aspetti, non ci si può fermare ad una cosa sola e non si può fare distinzione.
Esempio Saviano che lotta contro la mafia ma chiude gli occhi sulla guerra Israeliana (come Travaglio già da tempo).

Se avete capito diffidate prima di tutto di me.

Solo gli imbecilli sono sicuri di quello che dicono e noi di questo siamo certi! (Nino Frassica)

Luca Rondoletti

Fare politica

Cari GC
Cosa pensate di questo articolo sui toni “poetici” del fare politica? Cos’è fare politica? Cos’è fare politica fuori delle istituzioni? Si può quando si è nelle istituzioni essere ancora poeti? E’ così necessario stare nelle istituzioni a qualunque costo?
“Ma la retorica di Vendola non fa breccia soltanto nel Pd, ma anche nella Fds e nel Prc, dove l’area Essere Comunisti lavora alacremente al sostegno (in maniera più o meno ufficiale) della sua candidatura, come testimoniato sia dalla partecipazione di Nichi alla festa di Castell’Arquato e agli elogi rivolti a Nichi da Burgio e Claudio Grassi su Liberazione e blog vari. Il richiamo del governismo continua ad avere successo anche su chi, per anni, ha criticato le posizioni di Vendola sempre più lontane dalle idee comuniste: di fondo, rimane comune la volontà di essere presenti ad ogni costo nelle istituzioni, senza se e senza ma, per un pugno di istituzionali.”
Tiziana Valente

Il dopo festa Vinchio

Come tutti ben sapete nei giorni 27,28 e 29 agosto 2010 ha avuto luogo a Vinchio la “Festa della federazione della sinistra”.

Grande festa! Un menù da leccarsi i baffi, dibattiti interessanti e stimolanti e bella musica.

Di seguito il manifesto costato ore ed ore di lavoro a noi ignoranti in fatto di computer grafica

Festa riuscita? Si e no. Se cliccate su continua potrete continuare a leggere…

Continua a leggere