• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Grillo e Movimento 5 Stelle: che fare?

L’antipolitica, specialmente dopo Tangentopoli, ha trovato terreno fertile in Italia.
Molti hanno provato a cavalcarla, in passato, con risultati spesso soddisfacenti: l’MSI lo ha fatto, in passato, così come il Fronte dell’Uomo Qualunque. La stessa Forza Italia, e il berlusconismo tutto, cercano quantomeno di non andare contro la classica frase “sono tutti uguali”: a chi è il peggio, fa molto comodo dire di non esserlo.
In tempi recenti il comico genovese Beppe Grillo ha, con un successo strabiliante, adottato la stessa strategia, seppure con intenzioni a mio avviso migliori. Grillo e i grillini non sono i peggiori, anzi, sono dotati sicuramente di grande spirito d’iniziativa. Il ricorso all’antipolitica è però evidente: “la Casta” impedisce loro di parlare, di apparire in televisione; spesso il M5S si è impegnato a introdurre webcam nei vari consigli comunali/provinciali/regionali, forse scordando che questi consigli sono pubblici.

Grillo stesso si è tirato, a mio avviso, una discreta zappata sui piedi in occasioni delle recenti amministrative, stravinte dalla Sinistra, affermando ad esempio che Letizia Moratti e Giuliano Pisapia fossero “la stessa cosa” (salvo poi esser smentito dal candidato sindaco della città meneghina Mattia Calise, che ha affermato che avrebbe votato Pisapia, qualora avesse avuto la residenza a Milano); successivamente alla vittoria dell’ex-deputato di Rifondazione Comunista, lo ha deriso chiamandolo “Pisapippa” dicendo che nulla sarebbe cambiato con lui.
Cosa cambierà con Pisapia, lo vedremo.
Ma appare evidente che non fare distinguo sia sempre una stupidaggine. È a mio avviso ingenuo, se non da persone in malafede, affermare che tutti i 945 onorevoli italiani siano dei ladri, dei corrotti, dei ballisti. Stesso discorso per le migliaia di amministratori pubblici fuori dal Parlamento: consiglieri, assessori, sindaci, governatori.
Ma non tutto è da gettare al vento: Grillo ha sicuramente alcune buone idee, come ad esempio la grande partecipazione dal basso alle decisioni del movimento, la presenza capillare sul web (anche se, proposta da un neo-luddista che fino a pochi anni fa distruggeva un pc durante i suoi spettacoli, l’iniziativa appare quantomeno incoerente), la propensione a forme di energia pulite e rinnovabili, ecc ecc.
Ma, nello stesso modo, molte cose non sono da buttare nella politica attuale: come si fa a pensare ad un partito senza dirigenti, ad esempio?
È sicuramente vero che il Movimento 5 Stelle attinga ai voti di persone che fino ad esso erano disinteressate alla politica, ma è altrettanto vero che esso sottragga un numero rilevante di voti alle forze di centrosinistra.
Che fare? Come guardare ad un movimento sicuramente esistente, e probabilmente in crescita?
Diego Burgio
Annunci

5 Risposte

  1. Sicuramente grillo ha idee, come tutti noi ce le abbiamo. ma come comportarsi nei confronti di una persona e di un movimento che ha come base il qualunquismo? non vedo nel movimento a 5 stelle nulla di nuovo o di diverso, solo critiche, basate sicuramente su fatti,, ma che non portano a nulla. loro stessi fanno parte di questo famigerato sistema che vogliono abbattere. forse sarò un po’ drastico ma io non vedo niente di ottimista e propositivo nelle loro manifestazioni.

    • Per me l’atteggiamento di Grillo e della maggioranza del 5Stelle è sbagliata, populistica e talvolta pericolosa. Se in un paese come l’Italia, che per risollevarsi ha bisogno di BUONA POLITICA, tu fai tutto ciò che puoi per far passare l’idea che la politica è inutile, sporca, corrotta (tutta ovviamente) e quindi penalizzi anche chi è sempre stato coerente, ci ha messo passione e non ha badato a convenienze personali o altro, sei un pazzo! E Grillo sta facendo questo!

      Il 5stelle è dinamite nelle mani di pazzo seduto sopra un barile di polvere da sparo che è l’Italia.

  2. Il qualunquismo premia sempre il peggiore…

  3. però …chiamare qualunquismo un Programma così http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf mi sembra stupido (o da disinformati).

    Secondo me i “grillini” prendono voti perchè la sinistra si allea con la Bresso e il suo Programma-SiTav e perchè la consigliera Artesio (FedSinistra) e Cerutti (Sel) quando è ora di votare contro le grandi opere inutili (e mafiose) si tirano indietro ….vedi qui http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/2011/03/propaganda-politica-sul-tav.html

  4. Caro Luca, quando uno lancia delle accuse si deve documentare, oppure scade nel peggior qualunquismo antipolitico, tipico dell’esempio che ho riportato qui sotto: il post su facebook del signor Giacomino Taliano, esponente del Movimento 5 Stelle.
    Sotto ancora riporto alcuni interventi della Compagna Eleonora Artesio in consiglio regionale, compreso uno sulla TAV effettuato il 3 luglio, dopo la manifestazione di Chiomonte a cui lei in prima persona, così come tantissimi compagni di Rifondazione e della Federazione della Sinistra hanno fatto, senza clamore, ad iniziare dal segretario Ferrero; senza boutade spettacolari, senza eccessi….magari quelli che sono propri di personaggi come Beppe Grillo, che a Chiomonte, nello stesso giorno, da affermato showman è arrivato con codazzo di giornalisti e televisioni, ha recitato il suo intervento e se ne è andato via immediatamente, felice dell’esposizione mediatica avuta, quella stessa che a noi comunisti viene negata. Quindi attenzione alle affermazioni che si fanno! Dimostrami, a parte una assenza dovuta a mille probabili motivi, in quali occasioni, in consiglio regionale, la consigliera Artesio ha votato a favore, o si è astenuta, sulle grandi opere inutili (e mafiose).
    Sul programma bisognerebbe approfondire e discutere a lungo. In quelle 14 paginette c’è tutto lo scibile umano e anche di più! Tante belle cose ma non si dice come realizzarle, tanti bei NO che sono facili da dire….ma le controproposte, le coperture finanziarie alle controproposte?
    Ben altra cosa è la nostra attuale controproposta alla manovra economica: proposte e coperture….questo è un modo decente di fare politica!!!

    Giacomino Taliano
    Un comunista come Bertinotti che va in un lido con tenda a baldacchino da € 300 al giorno!!!
    Quanto guadagnano i politici…anche i comunisti…davanti ai soldi sono tutti uguali… Solo noi italiani crediamo ancora agli ideali dei vari colori politici…che stronzi che siamo!!
    Se noi italiani riusciremo a non essere faziosi e a non vederci differenze tra i vari partiti,ma a considerarli tutti ladri allo stesso modo, allora alle prossime elezioni, boicottandole, riusciremo a cacciarli via!

    ARTESIO (FDS): LEGA E PDL IN GINOCCHIO DA MARCHIONNE – NESSUNA GARANZIA O CHIARIMENTO CHIESTO A FIAT, NEMMENO SU TNE

    “In Consiglio comunale a Torino lo sconfitto candidato sindaco incalza la Giunta di centro-sinistra pretendendo una maggiore determinazione sugli investimenti di Fiat a Mirafiori e a Grugliasco, al fine di cementare la vocazione produttiva dell’area in direzione dell’automotive e di salvaguardare i livelli occupazionali”.

    “In Consiglio regionale si recita un’altra commedia: nessuna fermezza richiesta al Presidente della Regione, ma una generica moral suasion per sollecitare (implorare?) un benevolo sguardo dell’amministratore delegato di Fiat verso l’area torinese, al quale non deve essere sottoposto alcun motivo di tensione”.

    “La nostra piccola “provocazione” era la banale richiesta di rendere conto degli impegni che la Fiat aveva assunto in quanto socio privato di TNE, in cambio di ingenti investimenti pubblici degli enti locali per l’acquisizione dell’area: a Fiat ex proprietaria se ne richiedeva la bonifica, ma Fiat ricorre contro le prescrizioni dell’opera. In cambio degli ingenti investimenti pubblici si chiedeva il mantenimento della produzione, ma Fiat si limita alla Grande Punto per una anno e in ultimo Fiat ricorre al Tar contro la variante urbanistica del Comune di Torino. Variante sia chiaro che non suscita il nostro entusiasmo e il gruppo consiliare di Rifondazione in Comune l’aveva bocciato per la scelta lì contenuta di far atterrare la grande distribuzione”.

    “E’ troppo chiedere a Fiat che ricorre al Tar se, per caso, non abbia in alternativa qualche scelta di carattere produttivo? Evidentemente è troppo, perché in Consiglio Regionale va in scena la farsa: prima il nostro odg che chiedeva una Commissione regionale su TNE viene giudicato eccessivo per il preambolo troppo critico sulle politiche Fiat e quindi lo si riduce a una mera richiesta condivisa con il Pd di convocare una commissione su TNE, ma anche questo è troppo. Platealmente la maggioranza si astiene e non consente l’approvazione”.

    “Potremmo proporre un odg sulla genuflessione della Regione in confronto a Marchionne. Forse sarebbe l’unico a passare”.

    ARTESIO (FDS): IL MILLANTATO SOSTEGNO ALLE IMPRESE E ALL’OCCUPAZIONE IN VAL DI SUSA – PIANO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE STAZIONI AFFIDATA A DITTA CAMPANA

    Il dibattito intorno alla realizzazione della Tav è stato costellato da motivazioni economiche per accreditare benefici immediati per l’economia in Val di Susa. Non a caso i principali esponenti delle rappresentanze dell’imprenditoria, da Enoc a Carbonato, si sono spesi nel sostegno all’opera e nelle previsioni sul rilancio economico derivante dalla realizzazione prima e dai vantaggi infrastrutturali poi. Un piccolo contributo per dimostrare – ce ne fosse ancora bisogno – l’uso strumentale di tali dichiarazioni e posizioni.

    Qualcuno ricorderà che è stata annunciata la riqualificazione delle stazioni ferroviarie. A interrogazione del gruppo della Federazione della Sinistra, l’Assessore Bonino risponde che gli interventi previsti nel piano di manutenzione straordinaria delle stazioni ferroviarie della linea Torino-Modane sono stati aggiudicati da Rete Ferroviaria Spa e affidati ad una ditta campana nel novembre 2010. In nome dello sviluppo locale, del federalismo, e di quant’altro si nutra quell’armamentario ideologico.

    Torino, 15 Luglio 2011

    ARTESIO (FDS): IL MIO VOTO SU ODG SU TAV, DISTINZIONE TRA DEMOCRATICI/EVERSIVI NON CORRISPONDE AI FATTI

    Si è conclusa in Consiglio Regionale la discussione su diverse mozioni e odg relativi agli episodi di mobilitazione che hanno caratterizzato l’avvio del “cantiere” di Chiomonte nonché alle dichiarazioni rese da esponenti politici e istituzionali sull’opera e sul movimento NO TAV.

    Ho votato in modo contrario ai documenti di PdL, Lega, UDC e PD: l’intestazione degli stessi si concentrava sull’espressione di solidarietà alle forze dell’ordine, ma il contenuto e il commento di quegli stessi odg prefiguravano una descrizione come minimo manichea dei fatti di domenica 3 luglio (manifestazione alla quale ho partecipato) tendente a rappresentare il movimento NO TAV come indulgente alla violenza e, così, delegittimandone la capacità di argomentare la propria opposizione all’opera e insinuando l’impossibilità (per il movimento e per gli amministratori locali e non solo che hanno condiviso il no alla TAV) di rappresentare la popolazione pacifica della Val di Susa contraria all’alta velocità.

    La distinzione tra ragionevoli/irragionevoli; pacifici/violenti; democratici/eversivi tanto agitata in modo bipartisan da ministro Maroni al Presidente della Provincia Saitta non solo non corrisponde ai fatti, alle storie personali, alle culture sociali e politiche delle persone e delle organizzazioni che ancora venerdì 8 luglio hanno in migliaia manifestato a Torino, ma evidenzia l’incapacità delle istituzioni e dei partiti schierati sull’opera a misurarsi sul punto sostanziale e così tanto documentato del movimento: l’opzione zero.

    Torino, 12 Luglio 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: