• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Quella relazione complicata tra l’idea di sinistra di alternativa e Vendola

Continuo il discorso che vari altri articoli su questo Blog hanno elaborato per scrivere una riflessione, agile e semplice, costruttiva ma critica, propositiva ma realistica!

Ci sono varie e ghiotte occasioni per la sinistra sul tavolo politico in questo periodo:

a Napoli può vincere De Magistris, e quindi possono vincere quella porzione di  sinistra e movimenti e cittadini che hanno deciso di sostenerlo credendo in una discontinuità con la precedente giunta Jervolino;

c’è Milano, roccaforte berlusconiana: una città dalla forte valenza anche a livello nazionale nella quale per la prima volta da molti anni un candidato non impresentabile ma di sinistra come Pisapia, dopo le primarie, può vincere le elezioni diventando sindaco;

ci sono i cinque punti programmatici di Rifondazione Comunista e della FdS, pratici, semplici e attuabili da subito benchè appaiano rivoluzionari in questa Italia. Punti che spaziano dal lavoro al reddito, dall’avversione alla guerra alla tutela dell’istruzione pubblica alla lotta alle delocalizzazioni.

c’è il cantiere della sinistra di alternativa in evoluzione perenne, una situazione che per ora non si sblocca, tante strade aperte. Tante come nessuna… Molto si gioca e si giocherà nei prossimi mesi, nel prossimo anno e mezzo, sull’evolversi del rapporto tra quelle forze che compongono la Federazione della Sinistra, le piccole forze alla loro sinistra, l’Italia dei Valori e soprattutto il partito di Nichi Vendola, Sinistra Ecologia e Libertà. Certo fin’ora le risposte (quando arrivano) di

SEL avrebbe potuto aggiungere il suo simbolo accanto a quello della FdS

quest’ultimo non sono state entusiasmanti… Abbiamo sotto gli occhi Milano, occasione che poteva essere favorevole per consolidare un proficuo sodalizio a sinistra dopo aver sostenuto assieme, vincendo, Pisapia alle primarie. Occasione che però falli con SEL che si rifiutò di presentare liste comuni sotto il nome “Sinistra per Pisapia”. Abbiamo sotto gli occhi Torino, che vede SEL e Vendola schierati con il Fassino del “se fossi operaio di Mirafiori voterei sì al Referendum”, nonostante la campagna nazionale dalla parte degli operai e della FIOM, con la FdS unico partito a sinistra. Abbiamo sotto gli occhi soprattutto il caso Napoli, eclatante! Un più che appetibile De Magistris, di sinistra, giovane e con un programma nuovo ed esaltante, sostenuto da IdV, FdS, Verdi e civiche e movimenti. SEL che fa? Va con il PD e con l’ultramoderato ex demitiano Morcone.

Vendola gode di un indiscusso successo che per comodità si definisce televisivo/mediatico.  Questo successo, frutto certo di sue capacità ma anche della sua “narrazione” da sognatore in un’Italia devastata (che ha però bisogno di pragmaticità), complice anche il senso di sudditanza intellettuale di una parte del suo elettorato che gli si approccia come ad un santone, è destinato secondo me a subire prima o tardi una drastica e traumatica contrazione. Vendola, e SEL di conseguenza, barcamenandosi quotidianamente almeno a livello nazionale tra ciò che rimane di sinistra e le tendenze moderate per rendersi appetibile per il PD in un ottica di contro-sinistra largo, ha una cosa in particolare da offrire al suo elettorato, che in effetti fino ad oggi non ha ottenuto moltissimo: la leadership della coalizione per le politiche 2013. Leadership che presuppone le primarie. Primarie che però sono state messe in discussione da molte parti del PD e che sono state comunque messe da parte, almeno per ora, con la leadership di Vendola che diventa sempre meno probabile. E’ ancora “troppo di sinistra” per rappresentare tutto il PD e tutta l’IdV e magari anche, orrore, l’UDC. E sono di appena qualche ora le dichiarazioni di Bersani: “sarò io il candidato del centrosinistra alle Politiche”.

Vendola e SEL sono ad un bivio, a mio avviso: o culminano la prima fase della parabola centripeta che hanno intrapreso da un anno abbondante rendendosi totalmente omologati e omologabili al PD, magari anche entrandoci come paventarono le dichiarazioni di Giordano qualche settimana fa, oppure invertono la rotta a 180° e imboccano la strada dell’edificazione, faticosa e lunga ma unica strada percorribile, di una forte sinistra plurale, anche comunista, che si configuri come alternativa in primo luogo al centro-destra, ma anche al centro-sinistra per molti aspetti. Il risultato, già nel medio periodo, non potrà che premiare gli sforzi, quindi naturalmente la mia, e credo nostra, speranza è di una scelta del partito di Vendola in questo senso. Noi, ad Asti, fiduciosi portiamo avanti il tavolo delle opposizioni con SEL e IdV in vista delle comunali di un altr’anno!

Nicolò Ollino

Annunci

17 Risposte

  1. Condivido in pieno, anche se so che questo non accadra mai….perche all’ interno del PD non sarebbero nessuno e le loro posizioni dovrebbero necessariamente coadiuvarsi con le altre e perche il cambiare rotta di 180 gradi dimostrerebbe la coerenza la buona fede che i nostri dirigenti di sinistra non hanno.

  2. Complimenti, Pisapia è un ladro, bei candidati, vergognatevi.
    Qua c’è una sentenza definitiva, io non voglio che il mio sindaco sia condannato per furto.
    COMPLIMENTI, VERGOGNATEVI, ed inoltre è anche un cannato.

    • Io non riesco a capire come tu riesca ogni volta a rinnovarti (perdona la costruzione della frase,forse troppo ricercata) senza mai smarrire il tuo acume,la tua proverbiale ironia,la tua ricercatezza stilistica (vedi,ad esempio,”cannato”) e la profondità tipica dei tuoi interventi.L’imbarazzo in cui sprofondo ogni volta, di fronte ad un tuo commento qualsiasi,lo immagino simile a quello che proverebbe Renzo Bossi,prendendo la parola fra persone normali, se solo fosse una persona normale e potesse ascoltarsi.Immagino che tu non abbia capito quasi niente,questo è bellissimo.Avrai smesso di leggere all’inizio o magari,starai cercando di ricostruire il senso di quello che ho scritto con l’espressione ottusa di un leghista a caso.Ti amo Cantautore,perchè non c’entri niente con i cantautori e perchè mi ricordi con incredibile costanza quanto siamo caduti in basso.

    • Bravo Gino, Cantautore sei imbarazzante…
      Che hai da dire adesso? La sentenza di condanna di Pisapia l’hai trovata? I suoi esami del sangue? La Lega che perde 1/3 dei voti al nord ti piace?
      Cantautore pfffffffffffffffffff

      • Sbaglio o si partiva 3 – 1
        Comunisti a Torino, Bologna e Napoli
        Noi a Milano.

        Bè se finirà 2-2 sarà un successo, a Bologna avete vinto al pelo, lo stesso a Torino avete perso consensi, FATE RIDERE!!! LEGA DOMINA!!

        Milano non sarà mai comandata da uno che la vuole riempire di zingari ed extracomunitari. Perchè non li prendete a casa vostra?? Perchè non vi costruite una moschea difianco a casa?? NOI NON LO VOGLIAMO!!

  3. Non vedo la sentenza Pirlone Verde. Un cannato? Gli hai fatto gli esami del sangue?

    Aspetto ancora i tuoi dati e le prove di molte tue affermazioni campate in aria, anche di molti precedenti altri tuoi commenti vaneggianti.

    Su Pisapia, ti informo, contro la tua disinformazione, che ha annunciato la totale sua estraneità rispetto a quanto affermato dalla Moratti, e ha annunciato che le consegnerà i documenti che provano la sua estraneità e che depositerà querela.

  4. Acc….cantautore……hai perso un’altra occasione per tacere. E proprio vero che sei bravo solo a muovere la lingua ma non il cervello. Pisapia dopo la carognata della disperata Moratti ha dimostrato l’assoluzione per non aver commesso il fatto, in secondo grado. da quanto imputatogli. Pisapia, di conseguenza, ha anche denunciato per diffamazione il vostro bel candidato sindaco di Milano, la “signora” Moratti. Bella poi l’affermazione, signor cantautore, “IO NON VOGLIO CHE IL MIO SINDACO NON SIA CONDANNATO…” . Ma voi puri e duri della lega per chi avete votato alle ultime comunali astigiane? L’esimio patteggiatore Giorgio Galvagno, condannato per lo scandalo di Valle Manina………da che pulpito viene la predica!!! E’ proprio sempre più vero: ROMA LADRONA LA LEGA ORMAI PERDONA!!

    • Complimenti mi avete censurato il video e la mia risposta, siete proprio democratici, ve la cantate e suonate da soli!

  5. Complimenti Pisapia è appoggiato da coloro che appoggiano Hamas, ed è un ladro, e conosce i terroristi. Mettete in dubbio anche le parole di ieri della Santanchè? E’ palese! TERRORISTI VERGOGNATEVI!

    • ahahahhaaha dai ammettilo che sei un account creato per finta per far ridere, perchè se no sei una persona ridicola. A parte questo…la Santanchè ha provveduto a mettersi in dubbio da sola dicendo una marea di imprecisioni e perseverando in arroganza sull’errore anzichè fare autocritica. Puoi negare, persino tu, questo fatto?
      Ti metto il video così hai l’opportunità di rivederlo meglio:

  6. Cantautore………non mi hai risposto sul sindaco astigiano e su la tua affermazione “IO NON VOGLIO CHE IL MIO SINDACO SIA CONDANNATO…” Essere avvelenatore di falde acquifere, ai tuoi occhi un po’ chiusi, è un merito……….? Allora il patteggiatore Galvagno è onesto e votabile e Pisapia no? Dai rispondi seriamente una volta, mio bel legaiolo…..

  7. Ciao tutto bene?
    Ho visto che mi hai taggato su fb, così ho pensato di scriverti come la penso.
    Non rispondo al leghista anche perchè credo che ormai tutti sappiano che la Moratti ha detto una balla ed infatti è stata querelata, e la Santanchè ha fatto appunto una “strepitosa figura di merda” e, nella sua ignoranza, non ha accettato nemmeno l’evidnza… Anche se però ho trovato scandaloso che ad AnnoZero la serata prima del “silenzio elettorale” non ci sia stato nemmeno un rappresentante PD, IDV e Sel visto che han parlato tutto il tempo di Milano, con la Santanchè e Salvini da una parte e Casini (non di sinistra) e Lerner che è un grande giornalista, ma appunto è un giornalista e non un politico.
    Nicolò perchè non pubblichi quell’articolo di Borghezio che diceva che i napoletani fanno tutti schifo? Bo te la butto lì come idea.

    Tornando all’articolo,
    io non credo si possa generalizzare per delle elezioni comunali, infatti al contrario di ciò che molti dicono per me rimangono elezioni comunali e non nazionali, e il cittadino dovrebbe informarsi su cosa la Moratti o Pisapia vogliono fare per la città e non votare chi la spara più grossa.
    Scandaloso anche il modo con cui Berlusconi ha malmenato e scacciato chi lo contestava (ci sta anche per questo un bel articolo sul loro essere “liberali”).
    Rimanendo al discorso, io credo che Vendola sia nato in rifondazione, e questo è innegabile, però credo che dal giorno in cui è uscito abbia intrapreso una strada personale ed autonoma che lo ha portato a fare ciò che rifondazione non è riuscita a fare, cioè presentare una proposta nuova, cambiare il tono della politica e soprattutto vincere qualche elezione (nel senso che ha saputo far emergere la sua immagine nonostante il fatto che era staccato e lontano, come rifondazione, dai grandi giornali e dai grandi media).
    Con quest’ottica leggo le scelte, a Milano si è riusciti a “battere” il perdente candidato PD e con Pisapia si rischia di vincere, e sarebbe un successo strepitoso, lo stesso vale per Cagliari dove alle primarie ha vinto l’esponente di Sel Zedda e dove anche lì si rischia di vincere, ed era dal 1994 che non si andava nemmeno al ballottaggio per il predominio della destra.
    Per Napoli so che in Sel si è votato, e la mozione per appoggiare Morcone ha vinto, per pochi voti di diversità, ma ha vinto.
    Credo che sia De Magistris che Morcore siano due importanti ed abili candidati, al ballottaggio Sel appoggerà De Magistris se dovesse risultare lui il “vincitore” del primo turno rispetto ai due candidati del centro sinistra, e spero che anche rifondazione e l’Idv faccia lo stesso per Morcore, per cercare di vincere anche lì.
    Son mancate delle primarie fra De Magistris e Morcore… secondo me erano necessarie per far chiarezza come a Milano.
    A Reggio Calabria però c’è stata l’esatta posizione opposta, cioè:
    Idv e Sel appoggiano Fuda
    Pd e Rifondazione appoggiano Morabito
    Non è forse la stessa posizione “invertita” di Napoli?
    Non condanno le scelte, anche se io penso che la sinistra, tutta la sinistra, deve rimanere unita, far le primarie e chi risulta vincitore dovrebbe essere appoggiato da tutti, in modo da vincere e far ripartire il paese.

    Credo di essere stato chiaro in ciò che volevo dire,
    sosteniamo tutti insieme il referendum, e pubblicizziamolo perchè secondo me raggiungere il quorum sarebbe una grande vittoria degli italiani rispetto alla politica berlusconiana e leghista.

    Ciao a tutti!!
    Ugonia Andrea P.

    • E’ bellissimo vedere così tanta gente, con tutte le bandiere di tutta la sinistra italiana mischiate e riunite in una sola piazza.
      Un’unica e grande forza.

      • L’invito a Vendola e SEL è sempre lo stesso: si prenda atto che, essendo le forze alla sinistra del PD (FdS, IdV e SEL) venute fuori da queste elezioni in modo dignitoso e su un piano di sostanziale parità di valore elettorale, l’obiettivo deve essere quello di unire la sinistra di alternativa e concorrere con il PD per battere Berlusconi ma soprattutto il berlusconismo, la mafia, la Lega… in ogni città e provincia, in ogni regione, nel nostro paese tutto intero!

        Il valore di questa sinistra di alternativa, che vediamo capace di vincere e prendere consensi, si aggira pressochè ovunque su dati superiori al 10%. Talvolta più vicini al 20% che al 10%. Una capacità elettorale in grado ovviamente anche di condizionare positivamente il PD, che deve prendere atto che il centro moderato e doppiogiochista è da lasciar perdere e che il terzo polo alla prova dei fatti si dimostra poca e vuota cosa. Un PD che potrebbe finalmente capire che la sinistra è NECESSARIA e che se si vuole vincere i programmi elettorali e le tecniche politiche da attuare sono DI S I N I S T R A.

        Iniziamo a lavorare, Andre, anche ad Asti, anzi ad Asti c’è da continuare! Da mesi si sta portando avanti un tavolo delle opposizioni in vista delle comunali ma anche in vista di questo consolidarsi della sinistra che vede partecipi noi della FdS, l’Idv e Sel!
        Lavoriamo affinchè questo tavolo si rafforzi e inglobando anche movimenti ecc diventi davvero credibile e attraente per la gente di questa città che ha bisogno di una SVOLTA!

    • Ciao Andre, tutto bene e tu?
      Sono contento che tu abbia risposto, e appena avrò tempo, ora sono davvero di fretta, ti ririsponderò 😀

      Ora solo un piccolo appunto su Reggio Calabria: non è la stessa posizione di Napoli “invertita” dato che non è il PRC che sostiene un candidato del PD. E’ il PD che sostiene un candidato del PRC, che è Canale, non Morabito… 😉
      E per motivi che mi sfuggono, probabilmente legati a frizioni personali passate (il candidato del PRC e PD era fino a qualche mese fa Segretario del PdCI…) non si corre tutti assieme. Ma la situazione è differente da Napoli.
      A presto!

      • Scusa Nicolò intendevo le elezioni provinciali di Reggio Calabria, non le comunali, comunque:
        PROVINCIALI:
        Pd e PRC —> Morabito
        Sel e Idv —> Nucera

        COMUNALI
        Pd e PRC —> Canale
        Sel e Idv —> De Caridi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: