• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Il muro di gomma

Ieri sera si è tenuta una manifestazione, indetta da varie organizzazioni (tra le quali Rifondazione Comunista), per esprimere il malessere sociale presente in ampie fasce della popolazione. Si voleva far emergere sia la situazione di emergenza abitativa, sia il disagio per gli effetti della crescente disoccupazione dovuta alla crisi che ormai travolge anche il cosiddetto ceto medio. Risulta sempre più evidente la disparità dei redditi e quanto peso abbia assunto oggi l’evasione fiscale (anche a causa dell’atteggiamento ‘lassista’ del Governo). Non meglio si comportano la Lega e il PDL locali che sono incapaci di criticare Berlusconi e pretendono di fornire risposte esclusivamente di “ordine pubblico”: nessuno sforzo o trattativa di fronte a bisogni reali; solo sgomberi e polizia.

Non solo: le recenti manovre tariffarie della Giunta Galvagno finiscono per colpire chi è già in difficoltà (aumenti indifferenziati, tasse ormai abnormi per le occupazioni del suolo pubblico – a che serve il bollo auto se poi si deve pagare un ulteriore balzello per parcheggiare sotto casa? -). Invece di rivendicare l’eliminazione delle cosiddette Grandi Opere (pressoché inutili) e la drastica riduzione delle spese militari, cosa fa la maggioranza? NULLA!

Insensibile ai problemi sociali, si irrigidisce; non tenta neppure operazioni di ‘ascolto’ e – a fronte di una manifestazione che, pur esponendo cartelli, era assolutamente pacifica e non pregiudicava l’andamento del Consiglio Comunale – minaccia, sospende e, incapace di risposte politiche, arriva a interrompere le attività consiliari. Cosa grave, che non accadeva da tempo. Ora tenteranno di spiegarvi che è stata tutta colpa di alcuni facinorosi: non credetegli; è il loro immobilismo, la loro incapacità ad avergli suggerito di “chiudere tutto” e andare a casa.

Massimo Di Antonio – Segretario Provinciale del PRC

Comunicato stampa inviato alle redazioni locali in data 25/03/11

Annunci

2 Risposte

  1. Ieri sera, lunedì 28 marzo, siamo nuovamente saliti in consiglio comunale a protestare assieme alle associazioni, i compagni di Rifondazione e della FdS, i cittadini e le famiglie di occupanti!
    La protesta era nuovamente per i temi “casa, lavoro, tariffe”. A due esponenti della protesta, Oreste (cognome?) e Claudio Caron, è stato permesso di intervenire, dopodichè si è ottenuto l’impegno del sindaco ad attivarsi sull’emergenza abitativa.
    Le parole del sindaco, poco più che aria fritta, non ci illudano. Lui ci invita a non essere prevenuti e a fidarci, noi non abbassiamo la guardia.
    Vi terremo aggiornati.
    Per quanto riguarda la questione tariffe e parcheggi, ahimè temiamo non ci sia più nulla da fare, anche su questo vi terremo aggiornati.

  2. […] su Livello 6Edoardo Romito su Galvagno, le opposizioni e la…nicothor89 su Il muro di gommanicothor89 su Nucleare: mentitori contro…Didi su Contro la guerra in Libia…Marika […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: