• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

La Lega Nord occupa la biblioteca

Fa un certo effetto essere bloccati dalle forze dell’ordine all’ingresso della biblioteca. Fa un certo effetto scoprire che quest’oggi non si studia perché il Presidente della Regione Cota presenta un libro. Fa ancora più effetto scoprire che la selezione all’ingresso vale per alcuni e non per tutti. Gli agenti si scusano, sono imbarazzati. Deve essere strano per un poliziotto impedire agli studenti di studiare.

Un piccolo gruppo di ragazzi vuole contestare il Presidente. Spunta uno striscione: “Asti è antirazzista”. Devono chiuderlo, “in biblioteca la politica non entra!”. Si aggiungono alla protesta ragazze e ragazzi che rivendicano il diritto ad entrare in un luogo pubblico, quello stesso luogo nel quale passano le giornate a studiare. Dall’ingresso secondario sfilano imperterriti i leghisti, provvisti di un qualche speciale lasciapassare.

Noi restiamo fuori. Oggi non si studia.

Quanto ancora potrà durare tutto questo? Fino a quando i cittadini saranno disposti a subire violenza? Fino a quando le Forze dell’ordine accetteranno di mantenere quei blocchi?

 

Gino Caron

 

Annunci

7 Risposte

  1. Che cosa vergognosa.

    Ma gli agenti cosa avevano? Una lista di proscrizione tipo quelle di Silla?

  2. Proscrizione di Silla, come sei acculturato Nic 🙂

    Che pena e che rabbia.

    Sveliamo anche il titolo del libro che fa la sua sporca figura:
    “DALLA PARTE DEL POPOLO – La settimana del Governatore 2010” di Roberto Cota.

    “Deve essere strano per un poliziotto impedire agli studenti di studiare.” Eh si dev’essere strano e anche molto triste.

    • chiederei a Cota: dalla parte di QUALE popolo?
      Quello italiano? Quello padano? Quello dei padroni delle grandi industrie, delle speculazioni finanziarie o quello del sudore della fabbrica di Mirafiori dopo il nuovo accordo a cui la Lega non si oppose?
      Quello degli studenti forse? Gli stessi che i leghisti convocano per sentire “i loro problemi” dopo aver fatto diventare legge la Riforma Gelmini?

      Cota, dacci risposte.

  3. invito ad andare a leggere la lettera di enrico goitre apparsa oggi, 18 febbraio sulla pagina locale della stampa, in risposta alla lettera di gino.

  4. Sulla stampa..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: