• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Come vedete la presenza di esponenti PD e SEL ad un convegno di neonazisti violenti?

ANPI: grave errore legittimare lo squadrismo

Mauriello (SEL) e Pisaniello (PD) al convegno di Casa Pound

 

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato regionale Campania apprende dell’ iniziativa tenutasi a Cervinara ieri, martedì 4 gennaio. L’iniziativa, promossa dall’organizzazione neofascista CasaPound, non meriterebbe menzione alcuna se non fosse per la partecipazione di due esponenti politici locali legati a partiti di comprovata fede democratica ed antifascista“. E’ quanto afferma Daniele Maffione, segretario regionale dell’Anpi Campania.

Riteniamo infatti un gravissimo errore la partecipazione di Mauriello (SeL) e Pisaniello (PD) all’iniziativa dei neofascisti: con la loro disponibilità hanno pesantemente offeso i sentimenti antifascisti degli iscritti ai rispettivi partiti, compromettendo anche la propria dignità di rappresentanti democratici. E’ noto infatti – prosegue la nota – che organizzazioni come CasaPound, che agiscono impunenemente alla luce del sole, facciano esplicito richiamo al “fascismo del III millennio” inneggiando alla soppressione della Costituzione della Repubblica, dei diritti civili e delle libertà politiche e sociali conquistate dalla Resistenza. Da diverso tempo, questa organizzazione squadristica anima strutture collaterali, che si presentano sottoforma di associazioni “culturali” o “ricreative”, che tentano d’ingannare le nuove generazioni con un finto radicalismo, che cela in realtà violenza e revisionismo storico. CasaPound è protagonista di aggressioni a sedi politiche e sindacali in tutto il Paese, persegue la violenza a danno di immigrati, studenti e militanti antifascisti. Viene foraggiata da finanziamenti leciti ed illeciti di noti esponenti politici, legati al PdL ed altre formazioni politiche minori, da tempo insediati in enti locali ed attività commerciali di vario tipo.

Molti degli “ispiratori” degli odierni gruppi neofascisti sono stati implicati in azioni terroristiche negli anni ’70 ed ’80, dove sono rimaste vittime centinaia di persone. Definire il progetto di organizzazioni come CasaPound come “democratico” ci sembra davvero un paradosso, in un Italia in cui il governo centrale e le amministrazioni locali di centrodestra perseguono la soppressione dei più elementari diritti politici e sindacali.

L’A.N.P.I. Campania, continua “ … sta promuovendo un lavoro di radicamen-to in scuole, fabbriche e luoghi di lavoro, in sinergia con le forze politiche, sindacali, associative, i centri sociali per costruire un nuovo fronte antifascista. Il nostro obiettivo è di fare appello a tutti i giovani ed i lavoratori, per mobilitare attivamente le coscienze democratiche, rinsaldando la memoria antifascista e riconquistando quella dignità civile e morale prevista dalla nostra Carta costituzionale.

Nella provincia di Avellino, in occasione dell’imminente Congresso nazionale, rinnoveremo ufficialmente gli organismi dirigenti della nostra sezione locale, pro-muovendo un piano d’iniziative permanenti sul territorio per rinsaldare le tradizioni risorgimentali ed antifasciste della popolazione irpina. Nostro impegno sarà pro-muovere incontri politici e culturali sul territorio per spiegare soprattutto alle nuove generazioni perché il fascismo di ieri e di oggi va respinto con decisione. Riprenderemo … la nostra tenace battaglia per chiedere l’applicazione della XII Disposizione transitoria e definitiva della Costituzione, della Legge Scelba del 1952 e della Legge Mancino del 1993, che sanciscono il reato di apologia di fascismo. Chiederemo che CasaPound e tutte le organizzazioni neofasciste che agiscono impunemente nel nostro Paese e nelle nostre città vengano immediatamente disciolte, i capi processati ed i patrimoni immobiliari e finanziari restituiti allo Stato italiano“.

 

 

 

 

Annunci

Una Risposta

  1. E’ grave questo fatto; già stiamo, stanno, omologando Fini che resta comunque un ex fascista…ora si giunge a queste scelte. Casa Pound rappresenterà pure la cosiddetta “destra sociale”, al suo interno ci sono giovani che dicono cose simili alle nostre ma…..ci vogliamo dimenticare che quesi “camerati” sono in prima fila quando si tratta di bastonare un extracomunitario, che sono ferocemente anticomunisti…vabbè questa me la potevo risparmiare visto che sia il PD che SeL rifuggono il comunismo, che sono razzisti, insomma che sono fascisti ed inneggiano a Mussolino e alla repubblica di Salò? Vogliamo dimenticare che inneggiando a Mussolini inneggiano alle leggi razziali? Quante altre cose vogliamo dimenticare in questa rincorsa al revisionismo storico. Se si è antifascisti, e io orgogliosamente rivendico il mio antifascismo, non si può legittimare Casa Pound con la presenza a loro iniziative. Io sto con l’ANPI della Campania e sarei stato felice se PD e SeL avessero ripensato alla partecipazione a quella iniziativa….purtroppo però…!!! L’antifascismo deve essere coerente e per me antifascismo sempre!!!
    Ora e sempre resistenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: