• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

I VALORI DELLA SINISTRA…dalla sinistra dei miei valori

Egregio Sig. Bersani Pierluigi, non me ne voglia ma io mi sento di sinistra, in realtà, perchè:

– credo che una gioia non sia mai tale se non è condivisa con chi mi sta intorno, che non sarò mai profondamente felice se chi vive accanto a me non lo è;

– credo che non sarò mai totalmente libero se ci sarà anche solo un uomo schiavo di un altro uomo, perchè le schiavitù di oggi sono molto più subdole e celate. Dove erano le catene ora c’è il denaro;

– credo che le donne siano la creatura più complessa e stupefacente che la natura si sia presa la briga di creare e che limitarsi a esporle come un trofeo di caccia sia quanto di più limitativo si possa fare. Dar loro voce equivale a metter del colore a diapositive, sin ora, in bianco e nero;

– credo che non si viva per lavorare ma che si lavori per vivere. Che ad entrambi questi beni, il lavoro e la vita, spetti dignità e diritto di conservazione ma credo anche che finchè ci sarà qualcuno che si arrichisce facendo politica e qualcun altro che si arrabatta per un tozzo di pane non si potrà mai aver pieno rispetto per chi lavora sul serio;

– credo che siamo davvero tutti uguali, anzi, tutti ugualmente diversi. Che non capisco come, solo tra esseri umani, ancora spaventi la policromia;

– credo in Dio, in Allah, in Buddha, credo di voler essere libero di dare il nome che voglio al più grande mistero che l’uomo conosca senza esser giudicato per questo;

– credo che la famiglia sia un bene prezioso, così tanto prezioso da non poter esser contagiato da modelli preconfezionati. Famiglia è qualcuno che si stringe a te quando ne hai bisogno, che non ti abbandona;

– credo che Gaber avesse ragione quando sosteneva, provocatoriamente, che i bambini sono di sinistra. I bambini amano in maniera incondizionata, danno senza pretendere di ricevere ma, se ricevono, di certo non ne restano indifferenti;

– credo di non ricordare una guerra, un solo conflitto, al quale sia poi seguita la pace. La violenza è, e sempre sarà, figlia e madre di altrettanta violenza. Proprio per questo credo che non si possa mai appoggiare nessun conflitto e che la pace sia l’unica risposta per tutte le cose;

– credo di esser nato libero e così vorrei morire domani;

– credo di esser un partigiano, credo che lo siamo tutti perchè solo un’idiota non parteggia mai nella propria vita. Schierarsi a favore di qualcosa che riteniamo giusto è sinonimo di autodeterminazione, di unicità. Non farlo spesso è viltà;

– credo nella sinistra in Italia ma non nel Partito Democratico;

– ciononostante credo fermamente nella Democrazia. La peggiore democrazia contro la migliore delle dittature;

– perchè credo di essere un tipico uomo del Nord ma credo anche che porterò per sempre un pezzetto di Sud nel mio cuore, un tesoro inestimabile. Ecco perchè credo di essere italiano;

– credo che la cultura e l’istruzione siano un bene prezioso, una risorsa. Vogliamo davvero sprecarle e buttar tutto via?

Infine credo nei sogni. Sì, ci credo ancora. Penso che tutto o buona parte di queste cose siano ancora realizzabili.

Questi, Onorevole Bersani, sono i motivi per cui io mi sento un uomo di sinistra; perchè sono orgoglioso di esserlo. Avrei sperato di rimanere convinto di quelli che Lei ha elencato durante la trasmissione di Fazio anzichè trovarli dei vacui vessili di una sinistra sterile e che ancora non sa cosa vuole da se stessa. La ringrazio, ad ogni modo, perchè mi è servito per tirar fuori queste parole.

Quanto vorrei che Lei potesse leggerle…

In fede

Jacopo Perosino

Annunci

12 Risposte

  1. Bravo Jacopo.
    Io aggiungerei qualcos’altro…

    – Io sono di sinistra perchè non sono del PD.

    Non è semplice polemica, purtroppo è la verità.
    Se il PD mettesse in pratica il 20% di quello che ha detto Bersani (con tutte le riserve poste da Jacopo) sarebbe un partito quasi quasi “annusabile”. Oggi proprio 0. A mio modo di vedere precipita un pò più in basso di giorno in giorno…

    Ma poi ripeto un mio pensiero già espresso a suo tempo in altra sede: (16 novembre alle ore 0.04)

    “Non è comico che i due accreditati rappresentanti che hanno parlato stasera a “vieni via con me”, l’uno della sinistra l’altro della destra, quindi in teoria due opposti, stiano progettando un’alleanza di governo assieme?
    No non è comico, avete ragione, è tragico?”

    Riflettiamoci, è bello parlare di Sinistra in tv davanti a milioni di possibili elettori (i tele-elettori). Poi però sarebbe più carino, e più apprezzato credo, se seguissero in effetti azioni di Sinistra!

  2. Una fazza una razza!
    Gran bell’articolo! però obbietto due cose.
    Non credo che si nasca liberi ma che la libertà la si debba conquistare in tutto. Esempio: se dipendi dai tuoi genitori non sei libero.
    La democrazia peggiore contro la dittatura migliore.
    La democrazia americana sta massacrando gente in medioriente da anni, embargano cuba ed avevano guantanamo(ora spostata in giro).

    P.S. se metà del PD credesse in quello che dice Bersani sarebbe già un’altra cosa.

  3. Allora porto le mie obiezioni come uomo libero.
    Nicolò smettila di dire che Fini e Bersani stanno progettando un’alleanza insieme, ieri Bersani a radio 1 lo ha detto, niente alleanze con Fini perchè rimane un uomo di destra.
    Quindi cerchiamo di documentarci bene e di andare a prendere le linee del partito e non le linee delle aree politiche che(purtroppo) dicono un po’ quello che vogliono.
    Sono d’accordissimo con quello che dice “palotto”: se metà del PD credesse in quello che ha detto Bersani sarebbe già un’altra cosa.
    E’ questo il vero problema del PD e lui in 3 parole ha detto quello che voi che sparate sentenze sul PD non avete ancora capito.
    Il premio scienza della politica oggi va a Palotto!!(ridiamoci un po’ su 🙂 ).
    Poi ve lo dico con amicizia e profondo rispetto, il tempo che perdete a parlare contro il pd e a dire quanto siete più a sinistra di noi(ammesso che voi lo siate sinceramente) lo aveste investito nello stare in mezzo alla gente a quest’ora prendereste un po’ di più più dell’1.1%
    Forse sarebbe meglio un po’ guardare ognuno in casa propria, non mi sembra di aver visto le idee chiare nel vostro congresso e soprattutto mi pare di aver visto persone dispiaciute del fatto che Miglietta non abbia parlato di FDS nella coalizione elettorale.
    Fatevi delle domande ragazzi, non si può sperare di creare una coalizione partendo da una parte di coalizione che cerca di sparare sulla colonna portante di essa.
    Nichi Vendola sarà un pirla ma è decisamente più costruttivo di voi.
    Con amicizia e rispetto per crescere tutti insieme più forti che mai.
    Enrico

    • Dai Enrico non fare l’offendino, e cerca di rimanere lucido nelle risposte, senza cercare di offendere a tua volta… Lo sai bene che i nostri scarsi attuali risultati elettorali non sono affatto imputabili solamente a nostre passate e presenti mancanze, che pur ci saranno, non lo voglio nascondere!
      In TV non ci siamo mai, sui quotidiani poco, anni di maccartismo e di propaganda selvaggia anticomunista, colui che è antropologicamente e politicamente più vicino a noi immagino che ci voglia morti, una follia!

      Ma ti rispondo nel merito della faccenda, nella quale in effetti “noi” centriamo ben poco, o nulla…
      “se metà del PD credesse in quello che dice Bersani sarebbe già un’altra cosa.” Cazzo certo! Mica dico di no, anzi io ho parlato di “mettere in pratica” da parte del PD (dirigenza e base) ciò che dice Bersani, almeno qualcosa.

      Tu devi capire Enrico, che io non critico il PD per partito preso, ne perchè mi piace provocare te o chi altro: io quando lo critico, cioè mi permetto di guardare in “casa vostra”, è perchè, primo, penso di avere una buona ragione, e secondo perchè mi auguro sempre un’inversione di tendenza del PD, così che torni su posizioni più di sinistra… E mi pare che anche tu ti auguri qualcosa del genere. Pure a costo di perdere una parte del PD forse.

      Quindi, diciamolo, io non sparo sentenze. Tento sempre di fare critica costruttiva.

      PS idee chiare al nostro Congresso ne ho sentite abbastanza, neanche da noi ovviamente però non c’è una sola voce concorde, che ci vuoi fare… 😉
      E sulla questione Miglietta, eheh, dispiacere o come ti pare di volerlo chiamare, a me par di ricordare un giovane segretario dei GD, il quale portò un discorso il cui succo suonava come: “Dai ragazzi, Miglietta l’ha sparata grossa, ora vediamo bene…”

    • Grazie Enri finalmente ti si legge 🙂
      Bella l’idea del premio della scienza politica. Penso che imbandirò un concorso sul blog. Devo pensarci.

      Ti ringrazio anche della critica sul nostro dirsi più a sinistra del PD (assolutamente vero). Spesso ci facciamo belli con questa frase e poi ci dimentichiamo di essere incisivi nella realtà. Dimentichiamo la lotta.

      Per quanto riguarda il PD a me non da fastidio il progressismo ma che ci sia gente che dice di fare accordi con Fini. Già che ci pensa non ha senso se poi pure lo dice. Per fare un esempio è come se Gandalf facesse un accordo con il Balrog per sconfiggere Sauron! Nun ze pò fa!

      Non ho problemi a discutere con te anche se sei un maledetto progressista 🙂 (perchè poi?)

      Vendola è furbo e sa farsi bello. è riuscito a far cadere tutte le colpe dell’arcobaleno su Rifondazione ed improvvisarsi nuovo. Uno così non l’avete manco voi.

      • E il fatto è che c’era pui nella Rifondazione Comunista parte dell’Arcobaleno!
        Boh alla gente basta solo proprio sentire 2 o 3 cose appena appena ben dette e poter credere ciecamente in qualcuno: dei fatti, della storia recente, chissenefotte!
        Ha ragione il regista Mario Monicelli!

      • Si però il gruppo dirigente era quello Bertinotti-Vendola che al congresso a Chianciano è finito in minoranza ed ha poi fatto partire la scissione.
        è bene ricordarlo.

  4. Mica ho detto di no Palotto! Anzi 🙂

  5. Và che bella la pelata di Bersani!

  6. “I bambini amano in maniera incondizionata, danno senza pretendere di ricevere ma, se ricevono, di certo non ne restano indifferenti”

    Io credo che scrivere questa roba qui voglia dire non aver mai vissuto davvero con un bambino, e non aver neppure mai letto “Il signore delle Mosche”.
    Non a caso alle persone capricciose e viziate si dice “non fare il bambino”. I bambini sono gli esseri più egoisti sulla faccia della terra.

    Una volta mio padre era in missione in Romania. Organizzarono una serata di Natale, invitarono i bambini che trovarono, e distribuirono giocattoli e dolciumi. Mio padre ricorda che, vestito da Babbo Natale, prese una bambina e le disse “c’è un ultimo regalo, lo do a te o a quel bambino che ancora non ne ha ricevuti?” “a me!”.

    Credo che la retorica, di qualunque tipo, sia dannosa alla politica, perché la retorica parla delle cose come sarebbe bello che fossero, la politica deve affrontare le cose come sono.

    • Grazie per le belle considerazioni Musik.

      Non ho mai letto “Il signore delle mosche” purtroppo anche se so di cosa parla.
      Sono molto d’accordo sul fatto che i bambini siano gli esseri più egoisti sulla faccia della terra ma sono anche convinto che ci sono momenti in cui “I bambini amano in maniera incondizionata, danno senza pretendere di ricevere ma, se ricevono, di certo non ne restano indifferenti”
      Quando il mio fratellino arriva a casa dei suoi amichetti ne ho proprio la certezza.

      Sulla retorica non sono d’accordo.
      Se uno deve esprimere un pensiero è importante il modo in cui lo esprime. Non è dannoso, è importante. Se devi raccontare la tua storia è importante come lo fai.
      Se devo dire che il capitalismo fa schifo come lo dico è importante.

      Quando la retorica diventa più importante di quello che dici sono d’accordo che sia dannosa. I contenuti sono la prima cosa.
      Vedi Grillo che ha contenuti pessimi ma che li sa presentare benissimo.

      La politica deve affrontare le cose come sono cambiandole in come sarebbe bello che fossero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: