• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Se l’italiano “sarebbe” conosciuto bene….

La situazione dell’istruzione è sempre più disastrosa in Italia. Oltre ai vari e numerosi tagli, alle scuole pubbliche ricoperte dal simbolo di lega nord, ora anche il livello di questa istruzione vacilla. Da una ricerca effettuata dall’ISTAT per l’ Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione ( INVALSI), risalente a circa un mese fa, è risultato che 1/3 dei liceali italiani non è capace di scrivere utilizzando un italiano corretto.In un continuo crescendo di risultati negativi, passiamo dai licei con una media del 36,1% a quella dei professionali del 87 % di temi bocciati. La ricerca effettuata sugli esami scritti del secondo ciclo, ci permette di stupirci e scandalizzarci, di fronte a un numero di giovani, che, si troverà ad affrontare il mondo del lavoro, senza neanche un’adeguata conoscenza linguistica. Le motivazioni, a mio parere sono molteplici e riscontrabili anche solo girando per le scuole di asti. L’utilizzo di un lessico ridotto, e corrotto da parole non appartenenti alla nostra lingua, (cosa non negativa, se non andasse a creare un minestrone di parole italiane, inglese e francesi, spesso utilizzate a sproposito)la visione di un modello televisivo che basa la propria comunicazione su un linguaggio abbozzato e pieno di imprecisioni verbali, e una totale indifferenza verso l’automiglioramento attraverso la lettura. Parlando per esperienza personale, e frequentando una scuola agraria, sento sempre più spesso un utilizzo massiccio del piemontese, che di per sè non è un fattore negativo, se non fosse che molte delle parole conosciute in piemontese sono sconosciute in italiano. Nei temi corretti dai professori, vengono trovati errori inimmaginabili, come “l’ampadina” e “all’evamento”. E tempi verbali come il congiuntivo, sono spesso inutilizzati.

Naturalmente dalla visione del livello scolastico degli alunni italiani si può notare come in fondo, lo stato, funziona.

Certo perchè uno stato ignorante, cerca di rendere ignoranti i propri cittadini, in modo da renderli facilmente controllabili, visto che un popolo che ignora non è capace di opporsi. Quindi in questo senso l’obbiettivo dello stato è stato centrato in pieno considerando che questo 87% di diplomati anche avendo conseguito un voto negativo nella prova scritta di italiano, un giorno dovrà presentare dei curriculum, dei ricorsi, e numerosi altri documenti.

Se la situazione peggiorerà o migliorerà si potrà solo sapere con il passare del tempo

Cristian Caiazzo

Annunci

5 Risposte

  1. E’ anche questa una delle tante sgradevoli facce del motto: DIVIDI ET IMPERAT.

    Si sa, come tra l’altro è scritto nell’articolo, che un popolo ignorante è facile da dominare, dividere, esporre alle lotte degli ultimi contro i penultimi della società, ingannare…

    Si sa anche che il regime però ha gioco tanto più facile quanto il popolo da ingannare si mostra impreparato per pigrizia intellettuale e/o desideroso di farsi ingannare e mettere i piedi in testa.
    Riguardo questa considerazione rimanderei al discorso di Mario Monicelli in occasione di Rai Per Una Notte.
    Italiani? Ci vogliamo svegliare?

  2. Bell’articolo Cristian!
    domanda:
    che cos’è una scuola agraria? hahahaha!

    Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza.
    Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo.
    Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza.
    Disse un tale di nome Gramsci.

    Penso che la televisione da sola riesca a tenere a bada tutte e tre le cose…

    • Ottimismo della volontà, sempre per restare nel campo di quel compagno sardo….non ricirdo bene chi ma non Berlinguer

  3. Interessante e veritiero articolo, però cristian… condanni l’ignoranza altrui ma tu non sai usare le virgoleeeee :p :p :p

  4. beh si…sono compreso anche io in quelli che non sanno usare bene l’italiano…scrivo come leggo e considero le virgole come pause di lettura quindi ne metto sempre tante xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: