• Meta

  • CDR del Blog

  • Allo studio, alla lotta

  • Gadgets GC

Sillogismi sentimentali

“Che l’amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore” -Emily Dickinson-

In virtù di questa citazione, come può essere che molte, troppe persone definiscano alcuni amori ‘contro natura’ o ‘diversi’ o ‘perversi’?
Cercherò di confutare il loro pensiero tramite alcune argomentazioni simil sillogismi (ragionamenti dimostrativi e confutativi teorizzati per la prima volta dal filosofo Aristotele).

1. Poichè le statistiche dimostrano, sin dalla nascita dell’uomo, che tutte le persone del mondo sono potenzialmente capaci di amare e che, almeno una volta, sono state vittime di questo sentimento, come lo si può definire ‘contro natura’ se, come il bisogno di cibarsi e di respirare, è un bisogno dell’essere così ricorrente?

2. Poichè le statistiche dimostrano, sin dalla nascita dell’uomo, che tutte le persone del mondo amano in modi diversi (con rabbia, con gelosia, prendendosi di persone più giovani o più vecchie, venerando l’altro o maltrattandolo per non fargli percepire il proprio affetto ecc…) e che pertanto ‘diverso’ è aggettivo valevole per tutti i tipi d’amore (non potendone prendere arbitrariamente uno a modello), come può ‘diverso’ essere aggettivo imputabile ad una sola tipologia d’amore?

3. Poichè l’amore è tutto (e possono convenirne anche quelle stesse persone che attribuiscono le sopracitate definizioni al sentimento in questione) e poichè è solo questo ciò che sappiamo dell’amore, sulla base di quali altre conoscenze empiricamente verificabili possiamo dimostrare che l’amore è anche ‘perverso’?

E mi scopro infine a domandarmi, senza più la leggerezza con cui ho parlato sinora: con quale ipocrisia tu, uomo che adori picchiare la tua donna a letto perché è questo il tuo modo di amarla e che agli occhi della società sei un ‘normale’, giudichi ‘perverso’ un uomo che ne ama teneramente un altro e che non può concepire l’idea di alzargli contro le mani?
Con quale ipocrisia tu, signora che tradisci ripetutamente tuo marito con 5, 10, 20 altri uomini, condanni una donna che il letto vorrebbe spartirlo con una sola altra e non può (se non in segreto)?

Questo nostro è un mondo difficile e lo capisco: ci si confonde facilmente e si cerca negli altri qualche bruttura per sentirsi meno orridi dentro.

Il mio consiglio, per tirare le fila del discorso? Condanniamo l’irrazionalità, non la diversità.

 

Daniela Diletta

Annunci

6 Risposte

  1. Un’altro articolo cacchio!!!
    Meno male che hai spiegato cosa vuol dire sillogismo.
    Concordo molto con quanto esposto. E aggiungo che “normale” non significa una cippa lippa.
    Cmq devo dire evviva le sculacciate e le unghie piantate nella schiena!

  2. Di perverso c’è solo l’accanimento che da secoli le principali religioni hanno non solo contro gli omosessuali, ma contro il progresso dell’umanità in generale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: